Reti di solidarietà: alla Fattoria una delegazione marocchina

Le cooperanti marocchine della Carovana Sud-Nord  saranno a Bologna presso il Circolo La Fattoria mercoledì 22 novembre dalle ore 10 alle ore 13. Questo incontro, organizzato insieme all’Associazione Al Ghofrane e Sopra i Ponti, e al Gruppo di Acquisto solidale  Alchemilla Gas  è una tappa del progetto di cooperazione “Economia solidale: distretto mediterraneo”, realizzato da GAO organismo non governativo di cooperazione allo sviluppo con finanziamento dell’otto per mille della Chiesa Valdese.

Conoscersi e rafforzare la cooperazione: Alchemilla GAS da anni acquista l’olio di argan delle cooperative marocchine e sono in corso valutazioni per avere forniture costanti nell’ambito del progetto Camilla, recentemente presentato al Pilastro. Nel corso della mattinata sarà presentata alla delegazione anche l’esperienza di Masaniello, ristorante e pizzeria etica, che utilizza i prodotti di Libera gestendo una cooperativa sociale di ristorazione nel rione più povero di Bologna. Porterà il saluto delle istituzioni bolognesi Simone Borsari Presidente del Quartiere S. Donato e S. Vitale.
Chi vorrà potrà acquistare i prodotti che la delegazione ha portato con sè che potete vedere nella foto.

La Rete Mediterranea per lo Sviluppo e l’Economia Sociale nasce nel 2014 ed unisce 21 associazioni e cooperative di cui 17 marocchine e 4 italiane. Insieme promuovono lo sviluppo sostenibile dei territori svantaggiati in Marocco attraverso attività sociali, produzioni equo-solidali, accoglienza ed organizzazione di circuiti di turismo responsabile.
I “frutti” di questo impegno collettivo, valorizzati e promossi dalla rete, sono prodotti nel rispetto dell’ambiente, dei lavoratori e delle normative locali. Sono: olio di argan e derivati, cous cous, henné, zafferano, animali da cortile, artigianato, olive da tavola ed olio di oliva, piante aromatiche e spezie.
Nel 2016 è nata anche l’Associazione Ponte sul Mediterraneo per favorire la nascita di un’agenzia viaggio autonoma, con la collaborazione della cooperativa sociale e agenzia italiana Viaggi e Miraggi Onlus che si occupa di organizzare circuiti di turismo responsabile con la Rete e a favore della Rete.
Tutte le località possono essere visitate, anche creando un itinerario su misura, oppure restando per un periodo prolungato nella stessa area, approfittando anche dei periodi di raccolta dei “frutti”, in condivisione con la gente del posto.