Incontrarsi intorno a una Passione, edizione 2018

Inizia il prossimo 27 febbraio una interessante rassegna sulla scrittura.

Su questo tema facciamo parlare Serenella Gatti Linares, ideatrice e direttore artistico della Rassegna.

“L’idea mi è venuta cinque anni fa: perché non tentare di valorizzare la scrittura delle Donne residenti nel mio quartiere San Donato? Così ho coinvolto una decina di amiche e ho presentato un progetto che è stato approvato con patrocinio non oneroso dal Quartiere San Donato-San Vitale. Il luogo assegnato è la bella Sala Primavera del Circolo Trigari di via Bertini, 9/2, Zona Fiera.  Siamo arrivate alla sesta edizione nel 2018. Non avrei mai pensato di giungere a questa data, ma mi piacciono le cose piccole che diventano … grandi, non il contrario!

La Rassegna è per quattro volte, negli ultimi martedì dei mesi di febbraio-marzo-aprile-maggio, sempre dalle 18 alle 20. Nel finale offriamo un aperitivo con buffet, per socializzare, quest’anno per merito di Enrico Ardizzoni, Presidente di zona dei soci San Donato di  Coop Alleanza 3.0.

Ecco le prossime date: 27 febbraio 27 marzo24 aprile, 29 maggio. Gli ospiti sono anche maschili e, dopo il primo anno, ci siamo aperte alle persone di tutti i quartieri, dell’hinterland o di altre città. Si esibiscono gratuitamente.

La “Passione” del titolo è riferite alla Scrittura  in poesia, prosa o altro, però circondata dalle suggestioni di altre Arti: musica, pittura, danza, teatro, video, eccetera, senza alcuna barriera. Così tutto diventa più leggero e piacevole. L’atmosfera è informale e accogliente.

Al termine di ogni incontro c’è un “microfono aperto” per chiunque desideri intervenire.

“Passione” deriva dal latino “patio-patire”: ha la stessa etimologia di “pazienza”. Infatti, la cultura richiede tempo, cura, sacrificio, oltre che procurare piacere, divertimento, vita. La Passione è l’emozione massima, una scarica elettrica, uno stato di grazia sfuggente al controllo della logica: sfida ogni resistenza, avvolge di calore, tinge di colore e di forza tutto ciò che tocca.

Nel Quartiere facciamo riferimento all’Ufficio del Presidente Borsari Simone: Il luogo è “aperto” all’integrazione interculturale,  intergenerazionale, trasversale. Spazio di ascolto, confronto, scambio, dono. Viene rafforzata la rete culturale e sociale del quartiere, tramite il rapporto Donne scrittrici-Territorio, anche per contrastare i problemi della zona. La periferia è, per così dire, il nostro centro; si allarga, procede, si aggiorna più facilmente rispetto al centro storico. Bisogna ripensare le periferie delle nostre città, non come semplici dormitori o confinamenti sociali, ma come spazi di vita comune, dove riflettere su una rinascita antropologica delle città stesse. Come scrisse in modo preveggente Pasolini, la periferia è oggi la vera realtà, da riqualificare.”

Ingresso libero: tutti/e sono invitati/e!  Vi aspettiamo con calore.

 

 

Testo di Serenella Gatti Linares