Gli appuntamenti da non perdere alla Biblioteca L. Spina

 

Ecco le date dei principali appuntamenti della Biblioteca L. Spina da non perdere !

Mercoledì 11 aprile

ore 14.00 nell’ambito della rassegna “L’ascolto e il dialogo” sarà ospite della Biblioteca Francesco Crupi, esperto d’arte, pittore e profondo conoscitore del clima artistico bolognese del secondo dopoguerra, che ci parlerà della sua vita a contatto con importanti artisti contemporanei e della sua passione per la pittura.

ore 17.00 l’associazione Brahma Kumaris ci condurrà alla scoperta della meditazione Raja Yoga, che, attraverso semplicissime regole, ci aiuta a conoscere il potere della nostra mente, sviluppare le nostre virtù nascoste, accrescere l’autostima e gestire le emozioni, in particolare quelle che ci creano maggiori problemi, come la rabbia. Il tema dell’incontro di mercoledì 11 aprile è l’autostima nelle relazioni interpersonali.

Lunedì 16 aprile

ore 17.00 inaugurazione della mostra fotografica “Conosci davvero Bologna?” ideata e realizzata da un giovanissimo fotografo, Manuel Bergamini. L’esposizione sarà aperta fino al 15 maggio.
Per chi si diletta di fotografia ma magari non ha mai avuto tempo per apprendere qualche nozione tecnica, ci sarà l’opportunità venerdì 11 maggio dalle ore 16.00 alle ore 19.00 di partecipare a un minicorso gratuito di introduzione alla fotografia tenuto da Manuel Bergamini.Le adesioni si raccolgono in biblioteca già da adesso, telefonando allo 051 500365.

ore 20.30 presso la sala Polivalente, si chiude  la rassegna L’eredità del Sessantotto con la presentazione del volume ’68 ce n’est qu’un début. Storie di un mondo in rivolta  di Paolo Brogi (Imprimatur, 2017). Introduce Luca Alessandrini coordinatore della direzione dell’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna.

Dal 25 aprile – 1° maggio è in preparazione una rassegna molto interessante con presentazioni di libri, una mostra fotografica sulle partigiane e un evento in collaborazione con l’ANPI.

A breve il programma dettagliato!

Per tutte le altre attività della Biblioteca clicca qui