Corso di arabo per tutte e tutti

Domani, alle scuole Romagnoli di via Panzini 3 inizia il corso di arabo, rivolto prevalentemente ai bambini con genitori madrelingua, ma che rischiano di non conoscerne né la scrittura né il corretto funzionamento.
Sono ormai molti anni che centinaia di bambini e ragazzi il sabato pomeriggio si incontrano per imparare la lingua che consentirà loro di interloquire con i parenti rimasti nella terra di origine, oltre che di conoscerne la cultura, e comprendere le parole delle funzioni religiose. Lo scorso anno sono stati 180 i partecipanti, così suddivisi: cinque classi per il livello base (bambini ), tre classi per il livello intermedio (ragazzi), una classe per il livello avanzato, una classe di adulti.

Il corso, nato nel 2011,  è aperto a tutte le età e la nazionalità, molti sono anche gli italiani che lo frequentano. Le iscrizioni sono ancora aperte, e le classi vengono create in maniera omogenea in base all’età e al livello di conoscenza.

Il cortile della scuola si riempie di persone che vengono da ogni parte di Bologna ed è momento di incontro e condivisione oltre che di studio. Lo scorso anno, mentre i bambini più grandi erano impegnati ad apprendere la lingua dei padri, le mamme partecipavano al progetto “In biblioteca col marsupio” cioè un luogo per abituare i piccolissimi al gusto del libro mentre le mamme, sostenute da operatrici volontarie, imparavano l’italiano. Per alcune di loro, casalinghe con poche occasioni di comunicare, è un forte stimolo ad apprendere la nostra lingua o a praticarla in un luogo sereno e rilassato, o per imparare a leggere e scrivere, magari per la prima volta.

Lascia un commento