Neighbourhood Economics: il primo passo con la comunità e un workshop venerdì 14 dicembre

Quello di giovedì 6 dicembre è stato il primo incontro aperto alla cittadinanza del progetto europeo Neighbourhood Economics promosso  da Agenzia Locale di Sviluppo Pilastro Nord Est in collaborazione con Aess-Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile allo scopo di arrivare a definire un prototipo di comunità energetica al Pilastro, in attesa della nuova direttiva europea “Energia pulita per tutti gli europei“, che dovrebbe promuovere e agevolare tra gli stati membri la nascita di queste organizzazioni.

Il progetto che nella prima fase ha visto coinvolti soprattutto attori economici del territorio, per dar vita a innovative pratiche di mitigazione climatica aziendale, in questa seconda fase coinvolgerà la comunità locale, valutandone l’ interesse  per  eventuali interventi a livello residenziale e privato.

Durante l’incontro sono  state affrontate anche alcune particolarità legate agli edifici del Pilastro, come il teleriscaldamento e l’importanza di effettuare uno studio di  valutazione su spazi e superfici idonee, per produrre e immagazzinare energia pulita.

Ma cosa sono le comunità energetiche?

Le comunità energetiche sono organizzazioni senza scopo di lucro (associazioni, cooperative o altre entità giuridiche) fatte da produttori e consumatori di energia, pubblici e privati, finalizzate a soddisfare il proprio fabbisogno di energia interno, mediante l’ autoproduzione di energia e l’uso di fonti rinnovabili.

Venerdì 14 dicembre dalle 9.30 alle 13 nella sala Marconi di Emilbanca, in Via dei Trattati Comunitari 19, per chi fosse interessato, si svolgerà un  workshop per illustrare i risultati finora portati a termine nel progetto da altre realtà del territorio, che hanno realizzato buone pratiche di mitigazione e adattamento del clima.

Per scaricare il programma del 14 Dicembre clicca qui.
Per partecipare occorre iscriversi a questo link 

A cura di Chloy Vlamidis