Video Rap al Pilastro

Ho visto in via Deledda un assembramento di ragazzi insolito mentre uscivo dalla biblioteca nel primo pomeriggio, sulle 15. Ho dovuto rallentare con l’auto perchè stavano in mezzo alla strada ma pian piano si sono spostati.
All’inizio ho pensato che fosse una manifestazione studentesca, poi mentre riflettevo andando verso casa l’ipotesi mi è sembrata sempre più improbabile… Si vedeva chiaramente che erano ragazzi riuniti per un’attività ludica (ho pensato ad un torneo di calcio), di certo non erano una guerrigla urbana, perciò ho subito dimenticato l’episodio, incasellandolo nel mio file mentale “cose strane che vedo in giro ma che mi scivolano addosso”
.
Questo ci scrive una nostra lettrice, ma noi avevamo letto il giornale più comprato a Bologna e…..

“Il Resto del Carlino” Titolo Bologna, Video Rap e pistole I Residenti chiamano i Carabinieri.”
Sotto: Una quarantina di persone che saltavano sulle auto e musica a tutto volume hanno creato allarme al Pilastro”.
Poi di nuovo pistole, che i carabinieri non hanno trovato, i ragazzi esagitati diventano cinquanta. L’articolo si chiude con il ricordo di quando il set di Coliandro venne interrotto da “residenti” che non vedono le telecamere.

Poichè questa volta facciamo la figura degli “imbalzati”, invece che quella solita di delinquenti, ho chiesto in giro a chi abita da quelle parti per capirne di più, ma siccome ho ricevuto solo quella testimonianza, chiedo ai nostri lettori: Ve ne siete accorti?
Qualcuno ha foto, video, o altro materiale?
Sarebbe interessante capire insieme come “vediamo” il medesimo fatto.
Era venerdì, primo pomeriggio, era una bella giornata, se avete qualche notizia fatecela sapere all’indirizzo pilastrobologna.it@gmail.com.

Testo di Claudia Boattini
Foto dall’archivio di pilastrobologna.it



giovani al Parco Pasolini: hanno lasciato tutto pulito