XII° Festival Internazionale della Zuppa: è andato a gonfie vele.

Fino all’ ultimo il meteo ci ha fatto stare col fiato in sospeso ma poi, bisogna dirlo, tutto è andato a gonfie vele: la partecipazione della gente, l’organizzazione, il rispetto del parco .

Tante, veramente tante persone hanno partecipato a questo evento. Arrivavano al Pilastro  in autobus ed in bici, in auto, cercando del Parco Pasolini. E il Pasolini ha accolto tutti, ragazzi e famiglie, suonatori e giocolieri, cuochi e mangiatori.E’ uno spazio verde talmente grande  che ha retto benissimo questa moltitudine di persone, dando modo ad ognuno di godersi un proprio angolo di verde in libertà.

Ognuno  era  rigorosamente munito della propria ciotola e del proprio cucchiaio, per onorare come dovuto le vere regine di questo Festival, le zuppe. Creative o tradizionali, sostanziose e calde, sono state equamente acclamate e sono finite in fretta.
Infine, complimenti  agli organizzatori che hanno permesso che tutto andasse così bene.

Testo Ingrid Negroni

Foto Ingrid Negroni e Lino Bertone