Al via al Pilastro la prima Scuola di Storia Orale negli spazi periferici bolognesi. Aperte le iscrizioni.

Si terrà il 20 e il 21 settembre a Bologna, tra centro storico e Pilastro, la prima scuola di storia orale sulle periferia organizzata a Bologna da Mastro Pilastro e AISO – Associazione Italiana di Storia Orale.
E’ importante sapere che Mastro Pilastro mette a disposizione alcuni posti per partecipare gratuitamente ai propri soci e alle proprie socie.
Partecipazione su iscrizione obbligatoria.

Costo
40 euro per le spese della scuola (compresa la cena del venerdì, il pranzo del sabato e il biglietto dell’autobus andata e ritorno per il Pilastro) + quota associativa AISO (25 euro per giovani, precari e non strutturati / 50 euro per strutturati).
La scuola accoglierà un minimo di 15 e un massimo di 30 iscritti/e.
AISO metterà a disposizione due borse di studio di 100 euro cadauna per giovani under 35 che intendano partecipare alla scuola. Per farne richiesta scrivere ad aisoitalia@gmail.com, allegando il proprio curriculum vitae entro il 6 settembre 2019.

 

Modalità d’iscrizione
entro il 6 settembre 2019 inviare una e-mail ad aisoitalia@gmail.com allegando il modulo d’iscrizione compilato reperibile all’indirizzo http://aistoitalia.org/lassociazione/diventare-soci/.
Entro il 13 settembre bisognerà saldare il costo dell’iscrizione sul contro corrente dell’Associazione Italiana di Storia Orale (Banca Unicredit – IBAN IT 72 L 02008 12011 000101841496).

Il programma
Venerdì 20 settembre

ore 14.30
Saluti istituzionali e apertura della Scuola (Francesca Villani – Consigliera Quartiere San Donato / San Vitale)
con Alessandro Castellato (Università Ca’ Foscari – Presidente AISO) e Tiziana Zullo (presidente Mastro Pilastro) presso l’Istituto Storico Ferruccio Parri (via Sant’Isaia, 18 – Bologna)

ore 15.00
L’uso delle fonti orali per la storia delle città
con Lidia Piccioni (La Sapienza – Università di Roma), Bruno Bonomo (La Sapienza – Università di Roma) e Antonio Canovi (AISO)

Ore 17.00
Storia urbana e politiche dell’abitare nei quartieri di Bologna
con Giovanni Cristina (Università degli studi di Catania) e Maurizio Maria Sani (urbanista specializzato sul rione Pilastro)

ore 19.00
trasferimento con l’autobus numero 20 (direzione PILASTRO)
Passeggiata del rione con attivisti/e e cittadini del rione con Ingrid Negroni (Il blog del Pilastro), Susi Realti (Mastro Pilastro) e Jonathan Mastellari (Mastro Pilastro)

ore 20.00
Cena alla Fattoria Urbana con piccolo laboratorio di riconoscimento fotografico
animato da Piero Casadei (Fondazione Gajani) e Lino Bertone (fotografo Blog Pilastro)

Fuori orario: la Milonga del Pilastro

 

 

Sabato 21 settembre

Ore 9.30
Ritrovo presso la fermata del bus numero 20 o 14c (entrambi direzione PILASTRO.

NB: la fermata è il capolinea di entrambi gli autobus) di fronte alla Biblioteca Luigi Spina (via Casini, 5)

Ore 9.45
Geoesplorazione del paesaggio del Pilastro, cammino partecipante e incontro con gli abitanti
Accompagnano Antonio Canovi (AISO) e Gilberto Mazzoli (European University Institute di Fiesole)

ore 13.00
Momento conviviale
preparato dagli abitanti del quartiere presso il Centro di Documentazione Handicap/CDH (via Pirandello, 24)

ore 14.00
Bologna, una città di archivi: buone pratiche di conservazione della memoria
introduce Alessandro Casellato (Università Ca’ Foscari – presidente AISO); interventi di Luca Alessandrini (Istituto Storico Ferruccio Parri), Matilde Altichieri / Enrico Pontieri (Fondazione Gramsci Emilia Romagna), Ilaria Bortolotti (Biblioteca Luigi Spina), Bruna Gambarelli (Archivio Digitale di Comunità – Progetto Laminarie); conclude Giulia Zitelli Conti (Master in Public history dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia).

ore 16.30
Risalita della Torre 4
con Ingrid Negroni (Il blog del Pilastro) e brindisi di saluto con vista a tutto campo su Bologna

Evento patrocinato da Quartiere San Donato – San Vitale (Bologna)

Per informazioni:
bologna@mastropilastro.it
aisoitalia@gmail.com