18 MAGGIO all’Arboreto

Il 18 maggio non è stata una data qualunque. Forse nel tempo ripenseremo a questa giorno come a un punto di snodo, una cerniera fra due momenti fortemente caratterizzati fra la strenua difensiva volta a contenere al massimo il danno dell’epidemia e il sollievo per l’ingresso in una nuova normalità basata però su nuove regole, nuovi comportamenti.

Come ha vissuto questo giorno speciale il Pilastro? Ce lo siamo chiesti, noi del Blog e abbiamo fatto un po’ di indagini sul nostro territorio.

(Testo di Susi Realti) E’ tempo di ciliegie al parco Arboreto che  offre i suoi primi frutti dopo un mese di fioriture che hanno riempito l’aria di odori e colori intensi e pervasivi. Ma i motivi per una passeggiata nel parco non si esauriscono nella raccolta dei frutti: spazi ampi e strutture apposite per esercizi a corpo libero, (purtroppo) ancora non praticabili, attireranno visitatori per tutta l’estate. Per il momento, non c’è grande affluenza. La manutenzione del parco è stata già fatta a “parco chiuso”; oggi ci sono le rifiniture. Il tempi giusti sono stati rispettati. (continua)