Pilastro solidale

Prosegue la raccolta “Carrello sospeso – emergenza covid 19” a Coop alleanza 3.0 al parco commerciale Meraville.


Gli effetti del COVID-19 sul piano sanitario hanno lasciato segni devastanti fra i cittadini e siamo ancora in una fase di convivenza con questo virus a volte letale.

Con il passare delle settimane gli effetti negativi si estendono sul piano economico e sociale fino a provocare nuove e più profonde sacche di povertà sul territorio.
Naturalmente le misure concrete messe in atto dai diversi livelli di governo, dal Quartiere al Comune, dalla Regione al Governo centrale fino all’Unione Europea saranno decisive nell’affrontare il tema.
Ma questo non ha impedito alle diverse forme associative operanti al Pilastro di farsi carico di un segnale di solidarietà immediato e concreto per aiutare i concittadini in difficoltà anche solo sul piano delle forniture alimentari: è nata così l’iniziativa del “#Carrello Sospeso Emergenza Covid-19” da un’idea di una consigliera del Consiglio di zona soci di  Coop alleanza di Viale Carnacini.

Dal 14 al 31 maggio l’ingresso della Coop è tappezzato con i Cartelli gialli del #CarrelloSospeso con l’indicazione dei prodotti che si possono donare e depositare nel carrello collocato all’uscita.

Sono poi stati presi i contatti con l’Ufficio Reti del Quartiere San Donato – San Vitale che attraverso i Servizi Socio Assistenziali per pianificare una consegna mirata alle famiglie seguite e conosciute come bisognose che abitano al Pilastro.
Il collegamento con le altre associazioni e realtà del territorio si è subito allargato ed hanno partecipato al progetto sia con donazioni che con volontari, attivi per lo svuotamento del carrello e per la preparazione e distribuzione delle spese, spese che vengono consegnate a domicilio alle famiglie in quarantena causa COVID.  All’iniziativa stanno poi contribuendo con donazioni di rilievo, anche soci e partners dell’Agenzia Locale di Sviluppo Pilastro Nord Est come: Romagnoli F.lli spa, Emil Banca Credito Cooperativo e pasticceria Palazzolo di Fico Eataly World.

Tutto ciò ha permesso di partire già giovedì 14 con la prima consegna settimanale ad una dozzina di famiglie del Pilastro e replicata il 21 anche con i prodotti raccolti grazie alla generosità, veramente notevole, dei clienti Coop.

Le segnalazioni da parte dei Servizi Sociali si sono purtroppo implementate ed ad oggi sono più di 30 le famiglie da aiutare.
E’ necessario fare conoscere il più possibile l’iniziativa in questa ultima settimana, in attesa di ulteriori sviluppi visto il prosieguo del periodo di difficoltà economica, per permettere di fare sicuramente la distribuzione il giorno 28 e, se possibile, proseguire ancora a inizio giugno.

Gli organizzatori ricordano che sono molto graditi latte e prodotti per l’infanzia in quanto le famiglie aiutate sono spesso composte da minori.

A cura di Anna Dondi e Susi Realti