Aid, una festa per tutti e tutte

Mohamed Gana parla con la sua solita voce pacata, ma si vede che gli ridono gli occhi mentre presenta il nuovo evento che sta organizzando in questi giorni al Pilastro.

“12 anni fa – ci racconta – l’Associazione “Sopra i ponti” prese l’iniziativa di realizzare una festa col contributo di varie associazioni di stranieri in italia, una festa multietnica basata sull’idea dell’incontro e dello scambio fra popoli, riproposta da allora anno per anno al Centro Zonarelli (centro nato a metà degli anni 90 rivolto principalmente alle tematiche dell’immigrazione, che nel 2007 assume un ruolo cittadino e metropolitano direttamente gestito dal Comune di Bologna NdR).

Ma quest’anno, anche per motivi legati alle limitazioni imposte dal Covid-19, diventa improvvisamente necessario riflettere sulla possibilità di cambiare formula organizzativa spostando la festa all’aperto ed più precisamente al Pilastro, rione che può vantare uno dei maggiori parchi pubblici di Bologna, il Parco Pier Paolo Pasolini.

Gana, sempre assieme all’associazione “Sopra i ponti”, decide di dare una impronta nuova chiedendo questa volta l’adesione di associazioni Italiane in attività nel territorio  del Pilastro. E allarga così la festa “a tutti e a tutte” (come recita il nuovo titolo datole quest’anno), chiedendo la partecipazione di tutta la comunità.

Si avvia così una fitta serie di incontri e di confronti con diverse realtà, ma alla fine in tanti aderiscono con l’ auspicio che attraverso questa festa multietnica nascano nuove occasioni  per il dialogo interculturale e la valorizzazione delle diversità. E forse qualche associazione che in questa edizione non aderito si spera lo farà alla prossima edizione.

Gana è un personaggio popolare nel nostro rione, in particolar modo da quando ha fondato l’Associazione Culturale Al Ghofrane nata per creare un punto di riferimento e di raccolta per i tanti ragazzi marocchini e più in generale islamici, ma non solo, che vivono qui e che altrimenti, dopo la scuola, non avrebbero alternative alla strada.

E così, anche in questa occasione sta dimostrando tutta la sua fiducia nei cittadini del Pilastro che si spera affluiscano numerosi e partecipi all’evento.

La festa si svolge al Parco Pier Paolo Pasolini nella zona retrostante il Centro Commerciale Pilastro.

Il programma prevede:

dalle ore 14 pranzo con proposta di piatti tipici di varie nazionalità;

Saluto dell’assessore Davide Conte per il Comune di Bologna;

Intrattenimento per bambini e ragazzi, calcetto, canzoni, sfilata di abiti tradizionali,  proposti dalle associazioni del Pilastro.

 

Testo di Lino Bertone e Susi Realti