Ciclabile di via Panzini: così non va

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Salve,
in seguito alla riunione del gruppo di questa mattina su Meet, come da accordi telefonici con Simone Borsari, scrivo per segnalare la situazione della neonata ciclabile che è stata dipinta in via Panzini, davanti alle scuole Panzini, Romagnoli, Saffi.
Come si vede dalle foto che allego, è stata disegnata la ciclabile sulla carreggiata vicino al marciapiede.
Vi scrivo per segnalare alcune criticità e possibili proposte per mettere in sicurezza la situazione.
Criticità:
– la ciclabile non è fisicamente separata da dove circolano le autovetture, con conseguente estrema pericolosità per i ciclisti (soprattutto bambini e ragazzi) che la percorrono
– le autovetture, parcheggiando frequentemente in divieto di sosta, occupano totalmente la ciclabile
– anche quando il parcheggio è effettuato all’interno della aree predisposte, spesso le autovetture occupano parte della ciclabile.
– la ciclabile attualmente si ferma alla curva di via Panzini.
Proposte:
– dotare la ciclabile di separatore fisico con cordoli o altro metodo di separazione dalle autovetture OPPURE
– mettere la ciclabile sul marciapiede (allargando lo stesso)
– rendere maggiormente visibile la ciclabile con apposita segnaletica e colori sull’asfalto
– collegare la ciclabile di via Panzini con la ciclabile di via San Donato
Ringraziandovi per il vostro lavoro, sono a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Matteo Pisani, cittadino del Pilastro

Grazie Matteo!
La Redazione è molto sensibile al tema della mobilità alternativa e quindi anche delle piste ciclabili:
avremo modo di affrontare nuovamente ed a breve questo argomento.