Eta Beta e il servizio mascherine

Abbiamo pubblicato, tempo fa, un lungo articolo (che vi invitiamo a rileggere al link https://www.pilastrobologna.it/2018/03/08/eta-beta-unimpresa-sociale-nel-cuore-delle-roveri/) riguardante la Cooperativa Sociale ETA BETA che da oltre un ventennio rappresenta una delle realtà più interessanti del  nostro quartiere sotto il profilo della creatività e dei servizi resi alla comunità.

Eta Beta, fino dalla sua fondazione avvenuta nel 1992, utilizza laboratori artistici ed artigianali per il recupero e il reinserimento di persone fragili, attraverso attività molto varie quali falegnameria, vetreria, alta cucina, agricoltura biologica ed altro ancora.
Una delle iniziative più recenti, orientata al drammatico periodo che stiamo attraversando, riguarda la igienizzazione e sanificazione di vari presidi sanitari, come ad esempio le mascherine.

Ma che differenza c’è tra pulizia, igienizzazione, disinfezione e sanificazione? – termini che sentiamo spesso usare in questo periodo.
Possiamo dire che la pulizia consiste nella rimozione della sporcizia dalle superfici, ma elimina solo una piccola parte di contaminanti infettivi.
L’igienizzazione consiste in una pulizia più a fondo in grado di ridurre gli agenti patogeni.
Per disinfezione si intende il procedimento che consente di distruggere una quota rilevante, ma non ancora assoluta, di agenti patogeni.
È la sanificazione infine l’intervento in grado di decontaminare completamente un ambiente.

Da molto tempo Eta Beta si occupa di sanificazione di ambulanze e di locali di pronto soccorso.

Ce ne parla Joan Crous, fondatore della Cooperativa:
“Gli interventi avvengono nel rispetto dell’ambiente tramite l’utilizzo di prodotti e materiali a basso impatto ambientale. Ultimamente l’emergenza Covid-19 ci ha spinti ad approfondire i servizi di pulizia. Lo facciamo attraverso il processo di sanificazione, necessario per eliminare definitivamente germi, batteri, funghi e virus. Disponiamo di tecnici specializzati che individuano la risposta necessaria alle specifiche esigenze del committente. Il servizio di pulizia è realizzato da personale qualificato che ha effettuato specifica formazione nell’uso dei detergenti e sulle modalità di realizzazione del servizio.”

Di recente Eta Beta ha avviato anche un servizio di noleggio, lavaggio e sanificazione dei dispositivi di protezione individuali e dei dispositivi medici, in particolare le mascherine.

Il servizio prevede la consegna a domicilio di mascherine pulite e il ritiro dello sporco in appositi contenitori forniti per deporre i dispositivi usati.

Le mascherine sono di tipo riutilizzabile e certificate UNI EN 14683:2019+AC:2019, meglio conosciute come mascherine chirurgiche di Tipo II o IIR con prestazioni superiori rispetto al più comune Tipo I.

Il costo è di € 0,60 cad. La riconsegna del pulito avviene in tempi rapidi all’interno di confezioni in stoffa lavabile.
Un’altra possibilità consiste nell’acquisto di tali mascherine sempre al costo di € 0,60 cad. In questo caso gli operatori di Eta Beta provvederanno a dare istruzioni pratiche su come sanificarle direttamente a casa.
Se consideriamo che una famiglia di medie dimensioni utilizza più di 100 mascherine al mese e che su base annua si arriva a circa 1500 unità usa-e-getta, un servizio di questo tipo, basato sul recupero e la rigenerazione dei materiali, si rivela molto interessante e proficuo per i cittadini e per l’ambiente naturale.

Per ulteriori informazioni : tel. 051.63.40.474 – www.etabeta.coop – info@etabeta.coop
Testo di Lino Bertone
Immagine in evidenza di Eta Beta