Le lettere della memoria per ricordare la shoah

 

Il 27 gennaio si celebra in tutto il mondo il Giorno della Memoria: a ricordare il 27 gennaio 1945 quando le truppe dell’Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz liberando i superstiti e svelando al mondo l’orrore del campo di concentramento e del genocidio nazista degli ebrei e di ogni minoranza razziale o politica che si fosse trovata sulla strada di Hitler.

La  Biblioteca “Luigi Spina”  ha organizzato con Legambientearboreto e il sostegno di Coop Alleanza 3.0 l’iniziativa LETTERE DELLA MEMORIA | parole in buchetta per ricordare la SHOAH.

La cargo bike di DrinBò in occasione del Giorno della memoria ritornerà nelle strade del Pilastro e il 27 gennaio verranno consegnate nelle buchette dei civici attorno alla biblioteca “Luigi Spina” cartoline con brani tratti da libri che testimoniano la tragedia dell’Olocausto. I brani saranno selezionati dalle bibliotecarie e trascritti dalle classi delle scuole primarie che aderiranno all’iniziativa. La consegna delle lettere sarà a cura dei volontari di Legambientarboreto.
Gli originali delle trascrizioni saranno esposti in biblioteca.

Un modo per ricordare e riflettere su ciò che è stato. E su ciò che non dovrà più essere.

Perseguendo la sua vocazione sociale Coop alleanza 3.0 ha promosso e sostenuto un progetto nato dalla necessità di diffondere nelle scuole la conoscenza dell’Olocausto anche attraverso la promozione del Giorno della Memoria con il patrocinio del Quartiere San Donato San Vitale.

Un’iniziativa importante perché utilizzando le parole indimenticabili di Primo Levi, “L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria”.

Testo a cura di Susi Realti