La solidarietà al Pilastro non si ferma

 

Riceviamo dall’Agenzia Locale di Sviluppo Pilastro nord-est e volentieri pubblichiamo

Volontari e associazioni del Pilastro continuano la raccolta di generi di prima necessità, per
aiutare le famiglie più colpite dall’emergenza Covid.
Dopo la grande partecipazione all’iniziativa solidale del Carrello Sospeso, promossa da una rete
di associazioni del territorio per far fronte all’emergenza Covid nel periodo natalizio, uno degli
obiettivi dell’Agenzia Locale di Sviluppo Pilastro, in collaborazione con le due case di quartiere
attive al Pilastro, è stato quello di dare continuità a iniziative di questo tipo, per rispondere
concretamente ai bisogni del territorio.
Grazie allo spazio reso disponibile dalla Casa di Quartiere Pilastro di Via Campana, e con il
prezioso aiuto di diversi volontari della Casa di Quartiere Cà solare e associazioni attive al
Pilastro, come Emergency, Virgola, Auser, Casa famiglia Pamoja, Al ghofrane, la raccolta e la
distribuzione di generi di prima necessità, è tuttora in corso.


Sebbene l’iniziativa si stia svolgendo in “tono minore” rispetto al Carrello sospeso, a causa del
passaggio in zona rossa, tanti sono i prodotti donati da numerose realtà e distribuiti a domicilio
nel rispetto di tutte normative previste per l’emergenza Covid, tanto che i volontari si stanno già
preparando per la seconda distribuzione: pasta, farina, passata di pomodoro, tonno, legumi,
latte, olio, marmellate, merendine, piadine, sapone piatti, prodotti igienici, dentifricio.
I destinatari di queste donazioni sono circa una ventina di famiglie del Pilastro, segnalate dai
servizi sociali del Comune, in situazioni particolarmente critiche a causa dell’emergenza Covid.
Questa raccolta è il preludio ad un nuovo “Carrello solidale del Pilastro” che grazie tutte le
volontarie ed i volontari sempre presenti sul territorio e pronti ad ascoltarne i bisogni, si svolgerà
probabilmente nel mese di maggio, con il supporto di Coop Allenza 3.0.