Giornata della Terra: Geco presenta il vademecum per la Comunità Energetica

In tutto il mondo con particolare attenzione negli ultimi anni, in occasione della Giornata della Terra si riflette sulla sostenibilità delle nostre azioni.
Carmen Palumbo di AESS e Francesca Cappellaro di ENEA sono state proptagoniste di una lunga chiacchierata che ha messo al centro come GECO voglia celebrare la Giornata della Terra mettendo a disposizione del pubblico un agile vademecum sulle Comunità energetiche, una delle forme per migliorare la sostenibilità delle nostre azioni quotidiane. In questa fase di transizione energetica verso le forme rinnovabili, Geco informa e sensibilizza sia sugli aspetti tecnologici ed economici, che sulla necessità di profondi cambiamenti nelle abitudini di consumo individuale e collettivo.

Il vademecum, che potete scaricare a questo link, si propone di rispondere semplici domande, presentandosi come uno strumento per avvicinare il grande pubblico al mondo delle comunità energetiche e suggerendo di adottare un approccio alternativo all’energia, in cui il cittadino non agisce più da consumatore disinteressato, ma da “prosumer”, ossia da protagonista, nel processo di produzione, gestione e scambio dei flussi energetici, oltre che di consumatore consapevole.

Il Cosa, il Chi, il Perché, il Dove, il Quale e il Come sono le coordinate che guidano il lettore nella scoperta di questo importante strumento di transizione energetica e di lotta alla disuguaglianza socioeconomica derivante da un accesso non equo al mercato dell’energia.

Carmen Palumbo inoltre, ci informa che sta organizzando in collaborazione con la Casa di Quartiere Pilastro e le Associazioni che la gestiscono, una serie di iniziative che avranno al centro la natura, fonte dell’energia e della vita, con azioni rivolte ai bambini della scuola dell’infanzia con letture adatte all’età e trekking nei parchi del territorio per sensibilizzare le famiglie e la comunità locale della necessità di rendere quotidiano il risparmio energetico, il riciclo e il recupero nell’ottica di un’economia sempre più circolare.

Non appena sarà possibile, e nel rispetto delle normative antipandemiche, si procederà ad iniziative di  sensibilizzazione della cittadinanza in accordo con l’Agenzia Locale di Sviluppo Pilastro e di aggiornamento sulle opportunità legislative di realizzazione di Comunità energetiche o di autoconsumo collettivo nel nostro distretto.

L’opuscolo è stato realizzato nell’ambito del Progetto GECO, promosso da AESS, ENEA e Università di Bologna, e finanziato dal fondo europeo EIT Climate-KIC.