“Ridurre si può”

Riceviamo da LEGAMBIENTE L’ARBORETO APS e volentieri pubblichiamo:
Bologna, 26 maggio 2021, “Ridurre si può”, un progetto per conoscere e affrontare il problema della plastica Legambiente l’Arboreto consegna 200 borracce ai bambini del Pilastro. L’iniziativa è organizzata alla Casa di Quartiere “Ca’solare”.
Promuovere la riduzione dei rifiuti e sensibilizzare sugli stili di vita sostenibili, questo lo scopo del progetto Ridurre si può di Legambiente che ha preso oggi il via all’interno della “Festa della Lettura” al Parco dell’Arboreto. Una giornata dedicata all’educazione ambientale che ha visto protagonisti i bambini della Scuola Primaria Romagnoli, affinché possano essere veicolo di buone pratiche ed esempio per le loro famiglie e l’intera comunità del Pilastro.
Le attività sono il risultato di un “patto di collaborazione” sottoscritto dall’associazione ed il Comune di Bologna, con la finalità di sostenere e valorizzare il perseguimento di finalità di interesse generale, tra le quali, appunto, la riduzione dei rifiuti e la promozione dell’utilizzo dell’acqua di rubinetto.
“La Casa di Quartiere Ca’solare” – ha dichiarato Marco Sebastiano, presidente di Legambiente l’Arboreto – “vuole diventare un punto di riferimento per promuovere iniziative concrete di riduzione rifiuti nell’ottica di una reale economia circolare e civile, con l’obiettivo di limitare l’utilizzo di materiali usa e getta”.
“Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato Simone Borsari, Presidente del Quartiere San Donato-San Vitale – che un Patto di collaborazione venga realizzato in una Casa di Quartiere del rione Pilastro con il sostegno del Comune di Bologna, a conferma dell’importanza di valorizzare le energie positive che il nostro territorio sa esprimere.”

 

Durante l’incontro, attraverso attività ludiche e formative, i volontari hanno affrontato il tema della dispersione delle plastiche e dei rifiuti nell’ambiente, con particolare attenzione all’importanza della riduzione dell’usa e getta e delle azioni virtuose di economia circolare che ognuno di noi può mettere in campo nel suo quotidiano.
Per dimostrare ai ragazzi come tutti possiamo fare la differenza Legambiente ha consegnato ad ogni studente una borraccia riutilizzabile, valida alternativa alle bottigliette in plastica.
Le 200 borracce sono state distribuite insieme ad una scheda di raccolta dati, su cui ciascuno potrà indicare quante volte al giorno riempie in media la propria borraccia. Tale conteggio consentirà alla fine del progetto di stimare il risparmio complessivo di bottigliette in plastica e la riduzione di emissioni di CO2 delle classi coinvolte.

info@legambientearboreto.it
www.legambientearboreto.it