Papa Francesco a Bologna. Istruzioni pratiche per un grande evento


La visita di Papa Francesco a Bologna del 1 ottobre partirà  dall’ hub di Via Mattei, la “Lampedusa di Bologna”, secondo la definizione del Vescovo Matteo Zuppi, nel Quartiere San Donato, San Vitale.

L’ arrivo è previsto in elicottero proprio nel parcheggio dell’hub, circa alle 10,30. Lì il Papa incontrerà ospiti e personale di questo centro di accoglienza.

Proseguirà con l’Angelus in Piazza Maggiore, alle 12. Poi il pranzo in San Petronio, condiviso con i poveri . A seguire incontri coi preti ed i religiosi cittadini e con il mondo accademico e gli studenti in San Domenico.

Infine, alle 16,30, la Santa Messa, celebrata dal Pontefice allo Stadio Dall’Ara.

Una giornata densa di incontri e avvenimenti, attesa con pathos dai bolognesi.

Per questo evento è necessario che la città sia tutelata, in termini di sicurezza, ed attrezzata per accogliere i numerosi fedeli che confluiranno a Bologna .

Attenzione quindi alla circolazione in auto nei giorni di sabato 30 e domenica 1 ottobre. Molte vie- tra cui anche le vie Mattei- Massarenti, saranno chiuse al traffico, o avranno limitazioni temporanee alla circolazione. Anche i percorsi degli autobus veranno deviati

Si riporta quanto descritto in merito sul sito del Comune di Bologna:

” sabato 30 settembre, per consentire le operazioni di transennamento delle strade e la messa in sicurezza dei percorsi interessati al passaggio del Pontefice, si renderanno necessarie modifiche dei percorsi utili al transito dei bus, che andranno ad aggiungersi a quelle dovute allo svolgimento delle due gare ciclistiche internazionali (100° edizione del Giro dell’Emilia e 4° edizione del Giro dell’Emilia Internazionale Donne Elite) in programma nella stessa giornata dalle 11.30 alle 17 circa.
Domenica 1 ottobre il centro storico e la zona dello Stadio saranno aree chiuse al traffico; dall’inizio del servizio fino alle ore 20 circa anche su via Massarenti fino a Porta San Vitale compresa non sarà consentita la circolazione; indicativamente fra le 15.30 e le 17 sarà interdetto l’attraversamento di Porta Saragozza sui viali. In conseguenza delle chiusure, le linee che intersecano l’asse Massarenti saranno divise in due semilinee al mattino ed in generale le linee che attraversano diametralmente la città sull’asse est-ovest verranno spezzate per l’intera giornata per garantire, in caso di blocchi su una direttrice, la regolarità sui rami diametralmente opposti. Vi saranno comunque fermate di riferimento costanti per tutta la giornata per ogni semilinea.

Nelle due giornate, alle fermate della rete urbana, saranno affissi cartelli informativi riportanti le deviazioni e, per alcune linee, saranno illustrate le limitazioni di percorso, in particolare per la giornata di domenica 1 ottobre. On line, sono consultabili anche le mappe delle linee di bus interessate da maggiori deviazioni di percorso in vigore domenica 1 ottobre .

E’ previsto un’implementazione dei treni e un servizio di navette gratuite che collegherà centro , stazione e stadio per tutta la giornata.

Dal 27 settembre fino a domenica 1 ottobre, dalle 8 alle 18 il call center di BGS (Bologna Gestione Strade) 327 1199397 risponderà ai cittadini che avessero bisogno di specifiche informazioni sulla mobilità in questi giorni.