Si avvia la nuova rassegna del DOM

SCARTARE è una parola che si presta a molteplici significati: lo Zingarelli ne elenca addirittura quattro diversi.
È con questo termine che la compagnia Laminarie operante al teatro DOM-La cupola del Pilastro ha voluto battezzare la sua programmazione dei prossimi mesi. Scartare, come dire deviare bruscamente, fare uno spostamento laterale per superare un ostacolo:  è questo il senso che si vuole dare agli appuntamenti che punteggeranno i prossimi mesi di ottobre-novembre-dicembre; una mossa inattesa che serva a eludere qualcosa di incombente, che sembra ineluttabile. E per il mondo dello spettacolo in questi tempi, di problemi insormontabili ce n’è a iosa.

mercoledì 21 ottobre – ore 19:00 via Panzini 1
inaugurazione della mostra fotografica CARTOLINE DA UN LUOGO MEMORABILE.
Francesco Evangelisti del Dipartimento di Urbanistica del Comune di Bologna;
Gian Luca Farinelli della Cineteca di Bologna.
A seguire proiezione delle opere con sonorizzazione dal vivo a cura di Dimitri Stillato

Venerdì 23 ottobre – ore 18:00 via Panzini 1,
CENTO DI QUESTI GIORNI
incontro dedicato a Gianni Rodari in occasione del centesimo anniversario della sua nascita.
Matteo Cavalleri della Fondazione Gramsci Emilia Romagna;
Federica Iacobelli, scrittrice;
Francesco Locane, scrittore;
Andrea Mancini, studioso di teatro

Sabato 24 ottobre – ore 15:00 via Panzini 1
UN’AULA E/
È UN GIARDINO
lettura di brevi testi dedicati ai pionieri del Pilastro: Gabriele Grandi, Gina Tassinari, Tiziana Sgaravatto, Simone Bernasconi, Antonio Cardinale, Tommaso Raimondi.

IN ONORE DI GIANNI RODARI
Tre domeniche di musica dal vivo e cinema d’animazione per piccoli spettatori in collaborazione con Schermi e Lavagne.
25 OTTOBRE – 1 NOVEMBRE – 8 NOVEMBRE ORE 16:00
CINEMA!
Proiezione cortometraggi ispirati all’opera di Gianni Rodari

Venerdì 13 novembre – ORE 21:00
D’ALTRO CANTO
Esperienza sonora intergenerazionale con concerto doppio:
Underlou, duo di musica elettronica
Alexander Romanovsky, pianista

Tutte le serate sono a ingresso gratuito.
Prenotazione obbligatoria: info@laminarie.it – tel. 051-6242160

Testo di Lino Bertone
Immagine in Evidenza: locandina di Laminarie