76 anni dalla Liberazione

Un anniversario importante quello del 25 aprile 2021, che ci ricorda che sono passati 76 anni dalla Liberazione.

Anche il blog del Pilastro, che in questi giorni ha visto Simone Borsari, Presidente del Quartiere San Donato – San Vitale,  posare  corone alla memoria, vuole ricordare le nostre vie e giardini intitolati alla memoria di partigiani e partigiane come Dino Romagnoli, che ha dato il nome alle scuole Romagnoli o le partigiane che hanno dato il nome a due giardini in via del Pilastro e la lapide di via Pioppe.

  Penelope Veronesi, «Lucia», insegnante. Riconosciuta partigiana nella 63ª brigata Bolero Garibaldi, con il grado di tenente, dal 5 luglio 1944 alla Liberazione. Fece parte del primo consiglio comunale di Bologna nominato dal CLN e dall’AMG.

  Aurelia Zama, durante la Resistenza militò nella brigata Matteotti, fece parte del primo consiglio comunale di Bologna. Riconosciuta partigiana con il grado di sottotenente dal 1 ottobre 1943 alla Liberazione.

Lapide di Via Pioppe, Pietro Simoni, nome di battaglia “Nino” e Arstani Aldo, 4a brigata Venturoli Garibaldi,  il 12 luglio 1944 vennero catturati dai fascisti in via Pioppe, nei pressi dello scalo ferroviario San Donato. Furono passati per le armi sul posto, il 12 luglio 1944. Riconosciuti partigiani dal 17 giugno Simoni e dal 1′ maggio Arstani al 12 luglio 1944.
Il 25 aprile 2021 alle 10,15 commemorazione e deposizione di una corona presso: il Cippo dei Carabinieri Mauro Mitilini, Andrea Moneta e Otello Stefanini in Via Casini.
Il 76° anniversario della Liberazione nei comuni della città metropolitana di Bologna lo vogliamo ricordare con questo video,  con le immagini della Liberazione di Bologna e dei comuni del territorio.

Il sito Storia e Memoria di Bologna www.storiaememoriadibologna.it  curato dal Museo del Risorgimento di Bologna, mette a disposizione schede biografiche di ognuno dei 23.822 combattenti della città metropolitana di Bologna, collegate al luogo in cui sono nati e hanno operato. Ogni singolo Comune ha una pagina dedicata, dove sono raccolte le storie dei protagonisti e agli eventi del proprio territorio. Il video è stato realizzato con i contributi dell’Istituto storico Parri, dei curatori del portale Storia e memoria di Bologna e del Comune di Bologna.