Mani in pasta alla Festa della vendemmia

Domenica 12 settembre si è svolta la tradizionale Festa della Vendemmia alla Fattoria Urbana di Via Pirandello,5.

La giornata era splendida, soleggiata e calda senza esagerare.

La voglia di esserci e partecipare era molta, così come grande è stato l’impegno dei volontari perché tutto fosse a posto e si svolgesse nel rispetto delle normative.

Vi  racconto uno spicchio di questa giornata: uno dei due laboratori didattici per bambini:

il laboratorio “Le mani in pasta” svoltosi alla mattina .

Si comincia dalla presentazione della bravissima Francesca che, spighe in mano, spiega in modo adeguato all’età dei partecipanti, come dalle spighe si possa arrivare al pane ed alle torte.

Ad ogni bambino viene consegnata una ciotolina individuale, che viene riempita con farina, sale,olio e..audite, audite, un po’ di vino. Pare che la ricetta del tarallo pugliese includa pure il vino

 

 

Ogni bambino lavora dentro la propria ciotolina.; cercano movimenti per trasformare polvere e liquido in un impasto. I genitori guardano, incoraggiano, aiutano
E lavora,  lavora    ecco che miracolosamente l’impasto si crea. E ora iniziano a prendere confidenza con il tagliere; da quell’impasto appiccicoso  bisogna ricavare dei rotolini di pasta, schiacciarli nella parte finale e creare un anellino. Dico, vi sembra  facile??
E finalmente eccoli, questi cerchietti di pasta, futuri tarallini, che riempiono gli stampi
Entra in azione il forno di comunità, oggetto misterioso ! Emana calore ed al suo interno si vedono le lingue rosse del fuoco! I bambini guardano interessati ed impauriti

 

Le ruole vengono infornate. Ora bisognerà attendere 20 minuti e la magia sarà fatta: dalla farina ai taralli fragranti

 

Non c’è che dire: sono venuti proprio bene !

Buon appetito a tutti.

Testo e foto di Ingrid Negroni